Associazioni

Porte è un paese che da sempre ha avuto fra i suoi cittadini persone di grande sensibilità e disponibilità verso i bisogni del prossimo e di rispetto e valorizzazione del territorio. La testimonianza più autentica di questo grande cuore portese è rappresentata dal grande numero di associazioni presenti sul territorio.
Dumas nei "tre moschettieri" diceva "uno per tutti e tutti per uno" questo è lo spirito che anima i volontari delle dieci associazioni portesi.


AVIS

Il 18 luglio 1961 diciotto volontari animati da Federico Abrate (oggi presidente onorario) diedero vita alla sezione A.V.I.S. di Porte.
Come da statuto opera con questi principi:
promuovere, coordinare e disciplinare il volontariato del sangue, del plasma e dei multi componenti, inoltre si impegna a diffondere l'utilità del dono del sangue sensibilizzando le persone di buona salute a rendersi disponibili. Il dono del sangue è anonimo, gratuito e volontario.
La sezione di Porte, cresciuta anno per anno, conta attualmente 161 volontari di cui 105 donano periodicamente il sangue.
Molti sono i giovani che aderiscono ogni anno e che hanno assunto anche impegni a livello di direttivo. Dal 1972 l'AVIS Porte è gemellata con i "donneurs de sang" della Chautagne con cui intrattiene profondi legami di amicizia e collaborazione. Presidente è Angela Gaido che ricopre la carica ininterrottamente da 24 anni.
Le riunioni si svolgono di norma il primo o il secondo mercoledì di ogni mese dalle 20,30 alle 22,30 presso la sede.

Presidente: Angela Gaido
Info: Angela Gaido tel. 0121/201978; Daniela Miè tel. 0121/202208
Sede: Via Lossani, n. 11

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI

Il gruppo A.N.A. di Porte si è costituito nel 1931 e fa parte della sezione di Pinerolo.
Nel 1936 viene inaugurata la prima fontana degli Alpini in località "Crosetti", presso la quale fino al 1975 si è svolta la festa annuale denominata "La maggiolata". Nel 1976 la fontana viene trasferita in località "Ciabot" dove viene eretto un monumento a ricordo di tutti gli alpini morti in guerra. Intorno alla nuova Fontana degli alpini si è sviluppata negli anni, grazie al lavoro volontario degli associati, un'area attrezzata completa di magazzino e di cucina. L'area è utilizzata in occasione delle feste, soprattutto della festa annuale che si svolge nel mese di luglio e che richiama sempre una moltitudine di persone che arriva da tutto il territorio pinerolese. I proventi ricavati dalle feste vengono utilizzati per custodire e migliorare l'area attrezzata.
Nel 2002 gli alpini di Porte hanno festeggiato il 71° anno di fondazione dell’Associazione. Per ricordare questa data hanno donato alla popolazione di Porte una fontana che è stata sistemata all'inizio della strada pedonale funzionale al parco giochi qui posizionato. Sono più di 100 gli aderenti all’associazione ANA.

Presidente: Roberto Jean
Info: Roberto Jean tel. 0121/202537
Sede: Via Lossani, n. 11.

ANPI - REDUCI - COMBATTENTI

Il gruppo, animato dai partigiani che hanno combattuto la guerra di liberazione, negli anni si è via via assottigliato a causa della scomparsa di molti reduci. L'Associazione, che ha sempre conservato viva la memoria degli anni 1940-1945, è stata la motrice di tutte le iniziative promosse dalle Amministrazioni comunali di Porte per non far dimenticare questa dolorosa pagina della nostra storia. Nel 2000, il Consiglio comunale di Porte ha deciso all'unanimità di diventare socio dell’ANPI locale al fine di supportare al meglio le iniziative dell'Associazione.
I partigiani si sono posti come obiettivo che tutti i loro compagni periti durante la lotta partigiana fossero ricordati per sempre a Porte. Questo progetto si è concluso nel 2001 con l'intitolazione della scuola elementare di Porte all'ultimo partigiano ancora senza dedica.
Ogni anno l'ANPI congiuntamente all'Amministrazione comunale organizza la festa del 25 aprile, inoltre, partecipa a tutte le commemorazioni che si svolgono in Val Chisone e sul territorio pinerolese.

Presidente: Franco Rossazza, tel. 0121/71380
Info: Giancarlo Griot, tel. 0121/202392
Sede: via Lossani, n. 11

CENTRO D'INCONTRO

Questa viva Associazione è il punto di riferimento degli anziani portesi.
Nata nel 1975, ebbe come prima presidente Elisabetta Delmaestro ved. Gorgellino.
La sede che si trova in Via Lossani, n. 13 è aperta il martedì pomeriggio, giorno dedicato alle signore, e il giovedì pomeriggio frequentato sia dai signori che dalle signore dalle ore 14:00 alle 17:00.
Gli scopi e le attività del centro sono la promozione di incontri, di corsi di ginnastica, di gite e di feste come la festa d'inverno e la festa d'estate che si svolgono entrambe al Malanaggio. Durante l'anno sono tante le iniziative promosse dal direttivo. Va ricordato il grande affiatamento che esiste con i bambini delle scuole di Porte con cui si organizzano tanti momenti di festa.
In primavera-estate, quando il tempo è buono, il giovedì dalle 14:00 alle 17:00 si gioca a bocce presso gli impianti sportivi del Malanaggio; la partecipazione è aperta a tutti.

Presidente: Giancarlo Bissoli
Info: Giancarlo Bissoli tel. 0121/201372
Sede: Via Lossani, n. 13

CIRCOLO COMUNALE E.N.D.AS.

La fondazione del Circolo con la denominazione E.NA.L - C.R.A.L risale all'anno 1943. È un'Associazione a scopo ricreativo e di animazione del tempo libero.
Ha sede in Via Lossani, N. 11 e conta un buon numero di soci. La singolarità del Circolo è data dalla presenza nel suo direttivo di molti villaresi. Il motivo di questa partecipazione è la Cappella di San Benedetto.
Questa storica chiesetta, collocata su uno dei punti più alti del territorio portese, da dove si gode di una vista panoramica notevole, si trova sul confine tra Porte e Villar Perosa. In questo luogo tutti gli anni, la seconda domenica di agosto, l'ENDAS organizza la festa dedicata a San Benedetto. Molto numerosa è la partecipazione di portesi e villaresi che sono affezionati a questo luogo. Oltre alla citata festa di San Benedetto il Circolo organizza il carnevale per i bambini e la “festa campagnola” del 1° maggio.

Presidente: Elio Breuza
Info: Elio Breuza, tel: 0121/202133
Sede: Via Lossani, n. 13

CROCE VERDE DI PORTE

La pubblica assistenza Croce Verde di Porte è stata fondata nel 1947 su iniziativa e per volontà del maestro Don Alessandro Priolo che ne è stato anche il primo presidente. È un'Associazione aconfessionale e apartitica che raggruppa tutti quei cittadini che sono interessati alla tutela della salute. I membri della Croce Verde si impegnano alla realizzazione di attività di prevenzione e di assistenza sulla base di principi di solidarietà attiva per la difesa della vita in ogni suo aspetto. L'Associazione, che non ha fini di lucro, ha fra i suoi scopi l'obiettivo di:
prestare assistenza di pronto soccorso medico-infermieristico e
trasportare i malati e gli infermi agli ospedali o ai posti di pronto soccorso.
La Croce Verde di Porte che fa parte del Sistema di Emergenza Sanitaria 118 interviene ben oltre il territorio di Porte, la sua assistenza si estende fino a Villar Perosa in Val Chisone, San Secondo di Pinerolo e Prarostino. I militi e le militesse si impegnano a soccorrere chiunque trovandosi nella sofferenza della malattia abbia bisogno di aiuto. Lo fanno con grande professionalità grazie al continuo aggiornamento assicurato dalla partecipazione a tutti i corsi di formazione specifici. Essi, inoltre, garantiscono il prezioso supporto sanitario a tutte le manifestazioni e a tutte le gare sportive che si svolgono sul territorio di riferimento. I volontari sono tanti ma non abbastanza. Chiunque volesse entrare a far parte della famiglia della Croce Verde è accolto a braccia aperte.

Presidente: Dante Martinat
Info: Sede Croce Verde (aperta 24 ore su 24), tel. 0121/201454
Sede: via Miè, n. 6

GRUPPO SPORTIVO PORTE

Il Gruppo Sportivo Porte è nato nel 1961, viene fondato su iniziativa di una squadra di giovani giocatori locali di calcio che avevano vinto un torneo. La loro esigenza di disporre di un campo di calcio per gli allenamenti è soddisfatta dall'Amministrazione comunale di allora che mette a disposizione un prato in località Malanaggio.
Grazie all'abnegazione di quel gruppo di persone che ha dedicato nel corso degli anni ingenti energie, sia amministrando oculatamente i contributi pubblici erogati, che impegnandosi in prima persona a svolgere nel tempo libero grandi lavori, è nato l'attuale complesso sportivo che è il fiore all'occhiello di Porte.
In tutti questi anni l'attività sportiva ha interessato parecchie discipline sportive, oltre il calcio, il tiro con l'arco, le corse podistiche, il tennis e la pallavolo che è attualmente lo sport principale. Nel 1977 il Gruppo Sportivo è stato il promotore e l'ideatore delle prime Mini Olimpiadi di Valle che sono poi diventate Giochi Olimpici di Valle patrocinate dalla Comunità Montana Valli Chisone e Germanasca.
Nel 2000 a seguito dell'alluvione il complesso sportivo subisce parecchi danni. La richiesta di aiuto dell'Amminsitrazione comunale trova una risposta positiva nella Fondazione Specchio dei Tempi e La Stampa con un contributo di circa 100.000 Euro. Una squadra di volontari di amministratori comunali e cittadini volenterosi eseguono gran parte dei lavori. Il ricorso alle ditte è solo per i lavori più specializzati. La capitalizzazione dei lavori di recupero dell'intera area sportiva ad opera dei volontari risulta essere di circa 250.000 Euro.

Presidente: Franco Grangetto
Info: Franco Grangetto tel. 0121/201190
Sede: via Miè, n. 2

LA CASTELLINARIA

L'Associazione ha conquistato una grande importanza in poco tempo per la grande vivacità e la voglia di fare delle sue socie.
Uno degli obiettivi della Castellinaria è impedire che vadano perdute quelle conoscenze ed esperienze tradizionali legate alla manualità creativa, in questo caso tipicamente femminili. L’obiettivo è recuperare e trasmettere le conoscenze relative sia alle tecniche del passato che alla conoscenza dei materiali che consentono di realizzare in proprio dei manufatti artistici. In altre parole saper tradurre quel lavoro manuale in arte.
Il motto dell'Associazione è: ricucire con ago e filo, i ricordi della tradizione e unirli ad attività ed espressioni creative.
L'Associazione conta circa 100 soci e si propone come elemento di aggregazione culturale. Propone corsi di arte, organizza mostre e gite a carattere culturale. Con la Castellinaria si può imparare l'antichissima e ricercata arte del ricamo a punto bandera.
Nel 2002 la fantasia del gruppo crea "La portesina", una bambola interamente fatta a mano, che vuole essere il simbolo di Porte.

Presidente: Margherita Gribaudo
Info: Margherita Gribaudo, tel. 0121/202190, Fax 0121/201383.
Sede: via Lossani, n. 8

PRO LOCO

Presidente: Simona Casadei
Info: Simona Casadei
Sede: via Nazionale, n. 128

Traduttore Automatico

Italian English French

Galleria Fotografica

Link utili

Area Riservata