Risorse visitabili

Villa Giuliano

Villa Giuliano

Edificata al centro del paese nella seconda metà del XIX sec. su progetto dell'ing. Giuliano, da cui il nome, che ne indica anche la proprietà, la villa si eleva imponente su due piani, all'interno di un ampio parco interamente perimetrato da un alto muro di recinzione che ospita diversi alberi di alto fusto, alcuni dei quali di un certo pregio. La facciata principale ha un avancorpo di forma trapezoidale su cui si innesta la scala esterna di accesso al piano rialzato del fabbricato, punto di arrivo del viale, che, dopo aver attraversato il parco, conduce al cancello, sulla via Nazionale, che costituisce l'ingresso principale della villa. Negli anni 43/44 la dimora è stata occupata dai tedeschi che vi avevano insediato il loro comando. Ora è diventata la Casa comunale di Porte.

Cava del Malanaggio (non visitabile)

Fabbricato ad un piano e in muratura di mattoni, che serviva per il taglio e la lucidatura delle pietre. Presenta sui prospetti lungo la via Nazionale, al n. 184, delle lesene sporgenti sormontate da archi a tutto sesto.

Fabbricato per la macinazione del talco e della grafite (non visitabile)

Complesso posto sulla via Nazionale, ai n. 117/119, e lungo le sponde del Chisone, che è utilizzato per la macinazione dei minerali. Una parte dell'edificio, quello a due piani in pietra e mattoni, risale al 1907, gli altri più recenti in cemento armato e muratura, sono stati costruiti intorno al 1920. In origine esistevano due mulini, uno per il talco e uno per la grafite. Attualmente la struttura, sede della Luzenac VaI Chisone, è ancora funzionante.

Mulino (non visitabile)

Il Mulino

Posto lungo la Strada Statale 23, all'entrata di Porte: è una massiccia costruzione in cemento a due corpi. Con la facciata parzialmente ricoperta in mattoni. La presenza di un mulino comunale risale alla seconda metà del '600. Per secoli fu dato in affitto ogni 9 anni, poi, dal 1936, è stato ceduto a privati e notevolmente ampliato e dotato di un magazzino, nonché dell'alloggio per il mugnaio. Attualmente è in disuso.

Traduttore Automatico

Italian English French

Galleria Fotografica

Link utili

Area Riservata