Svolta Donna

E’ NATO A PINEROLO UN CENTRO ANTIVIOLENZA ALLE DONNE

Il Centro è attivo da gennaio 2008: offre ascolto e assistenza alle donne vittime di violenza. E’ dedicato alle donne dai 14 anni di età e soggette a maltrattamenti e violenze, nasce dalla sensibilità di del territorio dell’ASL 10, dal documento emesso l’8 marzo 2007 dal Ministro della Salute Livia Turco, dal riconoscimento della necessità e dell’importanza di elaborare strategie a livello locale al fine di prevenire il fenomeno attraverso campagne di informazione e corsi di formazione per offrire sostegno ed assistenza alle donne.
E’ accessibile telefonicamente e la donna potrà essere ascoltata ed accolta da operatrici adeguatamente formate e in grado di fornire loro sostegno ed informazioni al fine di progettare insieme un percorso di uscita dalla condizione di violenza.

Nello specifico, la donna potrà contattare il Centro attraverso il numero 334.3664768 (attivo da gennaio 2008) e con l’assistenza e l’accompagnamento delle volontarie potrà essere messa in contatto con specialisti e professionisti che hanno dato la loro disponibilità secondo i bisogni esplicitati ed individuati.
Il Centro è in rete con il numero gratuito nazionale 1522 ed è inserito nella pubblicazione della Consulta Femminile Regionale, in distribuzione in questi giorni, che raccoglie tutti i numeri utili a cui rivolgersi.
Il Comune di Porte è stato nella persona del sindaco Laura Zoggia, il promotore dell’iniziativa. Partecipano al progetto “Svolta donna” : l’ ASL 10 di Pinerolo, il comune di Porte, il comune di Pinerolo, le Comunità Montane, il CISS, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Pinerolo, la Procura della Repubblica di Pinerolo,il Volontariato (AVASS, CVVP ecc.) e le associazioni Zonta e Fidapa.
E’ nata l’Associazione di volontariato “ Svolta Donna” che raggruppa tutte le volontarie e che ha come compito la promozione di progetti finalizzati al sostegno delle donne in difficoltà e a raccogliere fondi destinati alle emergenze.
Si è inoltre istituito un Programma per il “Gruppo di lavoro per la Rete dei Servizi Territoriali Svolta Donna”. Tale Gruppo, di matura tecnica, è composto da un rappresentante per ciascuno dei soggetti istituzionali sottoindicati:

  • Amministrazioni Comunali aderenti all’accordo
  • Azienda Sanitaria Locale – ASL TO3
  • Consorzio Intercomunale dei Servizi Sociali – CISS – di Pinerolo
  • Comunità Montana Valli Chisone e Germanasca
  • Comunità Montana Val Pellice
  • Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Pinerolo
  • Associazione Volontari Assistenza Socio Sanitaria - AVASS - di Pinerolo
  • Federazione Italiana Donne Arte Professione Affari – FIDAPA - sezioni di Pinerolo e Val Pellice
    ZONTA CLUB di Pinerolo
  • Gruppo AMA di Pinerolo
  • Comitato Volontari Val Pellice

L’adesione alla rete potrà essere modificata in qualsiasi momento con l’ingresso di nuovi soggetti istituzionali e associazioni.

LA VIOLENZA ALLE DONNE IN ITALIA
Quello della violenza è un fenomeno trasversale che colpisce diverse fasce di età e di estrazione sociale.
Il luogo prevalente in cui si consuma la violenza è l’ambiente domestico; essa è compiuta solitamente dalla persona con cui la donna vive. Da un’indagine ISTAT condotta nel 2006 in Italia, è emerso che 6.743.000 donne tra i 16 e i 70 anni hanno subito violenza fisica e sessuale nel corso della loro vita. Il 14,3% delle donne ha subito violenza fisica o sessuale dal partner ma soltanto il 7% lo denuncia.

Traduttore Automatico

Italian English French

Galleria Fotografica

Link utili

Area Riservata